Posizionato sulla spettacolare oasi di Siwa, in Egitto, sorge il Adrere Amellal Resort, il resort più ecocompatibile del mondo, uno dei luoghi più affascinanti ideati dalla mente dell’uomo, un luogo che deve il suo essere alla natura circostante rispettandone le regole e amandola in ogni sua espressione.
La prima particolarità che attira da subito la curiosità del villeggiante riguarda la struttura stessa, scavata nella roccia, questo dona un fascino veramente particolare a tutto l’ambiente, stanze e luoghi comuni appaiono come delle confortevoli caverne, ideali per un soggiorno nel deserto. Le suppellettili sono in legno, inoltre tutto il materiale utilizzato durante la costruzione della struttura è stato reperito nei dintorni.
Non c’è energia elettrica, manca per questo anche il riscaldamento e il sistema di condizionamento, mentre l’acqua utilizzata, proveniente da un torrente salato sotterraneo, non viene mai sprecata.
L’illuminazione è affidata alle lampade a olio, ovviamente le mancanze a cui noi occidentali siamo abituati vengono sostituite da una serie di accorgimenti applicati in fase di costruzione, per esempio la luce è distribuita comunque in maniera impeccabile e l’aria condizionata non è necessaria grazie ai sistemi di aerazione interna.
Le specialità culinarie proposte sono tutte locali, un vero esempio di eco compatibilità a tutti i livelli, ma le attenzioni riposte verso la natura non tolgono nulla alla vacanza perfetta tanto ricercata, ospitalità e servizio sono impeccabili e i prezzi rispecchiano il luogo, considerando che non si tratta di un soggiorno “normale”, una camera doppia costa 335 euro al giorno.